Servizio Civile Regionale

News

Data:

19 febbraio 2024

Immagine principale

Descrizione

Dal giugno 2023 siamo all’interno dei progetti di Servizio Civile con il nostro Ente e, a maggior ragione dopo l’attivazione e l’operatività della Strategia Aree Interne, oggi vogliamo ancor di più offrire possibilità di disegnare insieme il futuro di giovani che si avvicinano a questo vero e proprio percorso di vita. Siamo consapevoli che non solo potremo dare un’opportunità di crescita e di formazione a chi farà parte della nostra «squadra» ma metteremo in pratica principi costituzionali, da difendere oggi più che mai, con tutti i mezzi a disposizione.
IL DOVERE DI DIFESA DELLA PATRIA
DIFESA CIVILE NON ARMATA E NON VIOLENTA
Questi valori e questi principi sono uno dei cardini del nostro Ente, ed è doveroso trasmetterli ai giovani anche attraverso progetti di Servizio Civile.
Il concetto di Patria e di difesa civile della Patria, attraverso mezzi ed attività alternativi a quelli militari, segue i nostri principi costituzionali di solidarietà (art.2 Cost.), di uguaglianza sostanziale (art.3 Cost.), di progresso materiale o spirituale della società (art.4), di promozione dello sviluppo della cultura, della tutela del paesaggio e del patrimonio storico ed artistico della Nazione (art.9) e di pace tra i popoli (art. 11 Cost.).
L’8 luglio 1998, a seguito delle diverse sentenze della Corte Costituzionale su incostituzionalità di varie parti della Legge 772/72, viene approvata la Legge n. 230 “Nuove norme in materia di obiezione di coscienza”, che abroga definitivamente la Legge 772/72.
La nuova Legge:

  • riconosce l’obiezione di coscienza come diritto soggettivo;
  • trasferisce competenza sul Servizio Civile dal Ministero della Difesa all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  • equipara la durata del servizio militare e del servizio civile.

Dal 1 gennaio 2005, il servizio civile diventa ESCLUSIVAMENTE volontario. Da questa scelta il termine “volontario del servizio civile”.
Di fatto, un “servizio volontario” destinato ai giovani dai 18 ai 28 anni, aperto anche alle donne, che intendono effettuare un percorso di formazione sociale, civica, culturale e professionale attraverso l’esperienza umana di solidarietà sociale, attività di cooperazione nazionale ed internazionale, di salvaguardia e tutela del patrimonio nazionale.

A cura di

Ufficio Segreteria

Borgo Pace, Pesaro e Urbino, Marche, Italia

Telefono: 0722816048
PEC: comune.borgo-pace@emarche.it

Pagina aggiornata il 27/03/2024